Get Adobe Flash player
Home Sport
Condividi

Sport - Notizie dalla regione Umbria

La ricerca dei suoni "migranti" di Sandro Joyeux in scena al Supersonic

Sport

Nuovi orizzonti, personali e geografici, storie di viaggiatori e migranti per il live d'eccezione che prenderà il via venerdì 29 aprile al Supersonic di Foligno nell'ambito della serata targata #tropicana. Il music club, in collaborazione con l'Associazione Umbra della Canzone e della Musica d'Autore, porta infatti sul palco il grintoso canzoniere francese Sandro Joyeux che già la scorsa estate ha conquistato l'Umbria ad Isola Maggiore durante Music for Sunset. Il griot bianco è in tour di presentazione del nuovo disco Migrant

Il nuovo progetto - si legge in una nota di regia - ruota intorno al tema della migrazione, conseguenza naturale della forte esperienza maturata con il suo Antischiavitour, un tour di concerti che lo ha portato all'interno dei centri di accoglienza e degli insediamenti abbandonati dei migranti nelle campagne in Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Piemonte". Classe 1978, parigino di nascita, Joyeux mette in scena la fusione musicale africana ed europea nata dal lungo viaggio (di vita personale ed artistica) che lo ha portato a percorrere più di mezzo milione di chilometri, sempre con la sua chitarra in spalla, durante cui ha raccolto una vastità incredibile di tradizioni, dialetti e suoni del Sud del mondo. 

 
 
 
 

Perugia Rugby. I risultati

Sport

Donne Etrusche 

 
Derby vittorioso per le Donne Etrusche che si aggiudicano così il 23esimo trofeo Claudia Nardi, istituito in ricordo dell'ex rugbista perugina morta in un incidente stradale. Keller e ragazze domenica pomeriggio hanno sconfitto l'Umbria Rugby Ragazze con il punteggio di 8-6 grazie ad una meta di Pagani ed un piazzato di Matteo. La squadra vincitrice è stata premiata con una coppa dalla mamma di Claudia. Alice Sangiorgio dell'Umbria Ragazze, classe '97, ha ricevuto la targa per l'atleta più giovane presente al concentramento. Gliel'ha consegnata Maria Cristina Tonna, responsabile del settore femminile della Fir ed ex giocatrice biancorossa. "È stata una bellissima partita, - afferma Roberto Cirimbilli, Presidente delle Donne Etrusche - combattuta fino all'ultimo. Le ragazze sono state brave. È stato bello rincontrarci visto che siamo un po' della stessa famiglia, con la stessa voglia di giocare a rugby insieme". 
La partita è stata caratterizzata da una bella prova di carattere delle Etrusche. Come da copione, le Donne non brillano nel primo tempo, che le vede costantemente a difendersi dalle continue incursioni delle Umbre. La tensione è tanta in campo, le Etrusche la subiscono e regalano due punizioni alle avversarie. Qui è brava Settembri a centrare i pali in entrambe le occasioni. Negli ultimi minuti le Umbre rimangono in quattordici per il rosso alla tallonatrice Scialdone. Il primo tempo si chiede sullo 0-6 per le ragazze di Sergio De Pretis, ma il secondo inizia con tutt'altro approccio per la franchigia perugina-cortonese, grazie anche alla strigliata dei coach. La continua pressione delle Etrusche porta alla meta (non trasformata) di Pagani, dopo una serie di incursioni a ridosso della linea di meta. L'ennesimo infortunio delle Biancoverdi costringe le stesse a chiedere le mischie no-contest, non avendo una prima linea completa. Negli ultimi minuti Matteo centra i pali dopo una punizione e il risultato si è fissato sull'8-6 per le padroni di casa. Le ragazze di Villanacci e Battistelli si sono aggiudicate così la partita valida per la sedicesima giornata di campionato di serie A femminile. Il terzo tempo è segnato della presenza della famiglia Nardi e delle vecchie compagne di squadra di Claudia, tra le quali figurava appunto Maria Cristina Tonna.
 
Serie C2 Limmi Cus 
 
Chiude la sua stagione in C2 la Limmi Cus Perugia con una vittoria. Domencia pomeriggio (17 aprile) si è imposta infatti contro il Cus Ancona per 22-15. "È stata una partita difficile - commenta coach Giorgio Gabrielli - ma riusciti a stare sopra grazie ad una mischia dominante ed ad una touche buona. Questa vittoria l'abbiamo dedicata a Tommaso Goracci, ex capitano del Rugby Perugia e degli Old, morto nei giorni scorsi".  
 
Under 18
 
Pareggia al Maini di Colorno (Livorno) la Barton Cus Perugia Under 18 con un 5-5, chiudendo stagione del campionato nazionale Elite Under 18. "È stata una grande gara - afferma coach Fabrizio Fastellini - disputata in casa della terza in classifica che schierava ben tre nazionali. Ottima chiusura della stagione con quattro vittorie, un pareggio e due sconfitte contro Firenze e Prato che sono le finaliste scudetto". 
 
Under 16 
 
La Barton Rugby Perugia Under 16 perde a Livorno per 32-6. Gli unici punti sono stati realizzati da Baldinelli su due calci di punizione. Domenica prossima la Barton ospiterà gli Amatori Parma per l'ultima giornata del campionato nazionale Elite Under 16.
 

Penultima giornata di Campionato in perdita per la Barton

Sport

Perde la Barton Cus Perugia sul campo Curioni di Milano (domenica 17 aprile) con il punteggio di 27-0. Un risultato che dà l'idea dell'andamento della partita, valida per la quarta e penultima giornata di ritorno del girone retrocessione del campionato nazionale di rugby maschile di serie A. Solo nei primi 20 minuti di gioco i padroni di casa hanno segnato 17 punti poi i biancorossi hanno cominciato a giocare ma i milanesi li hanno messi costantemente in difficoltà. 

"I primi 20' era come se non fossimo stati in campo - afferma il Direttore generale Marco Tesorini - poi abbiamo cominciato a giocare ma arrancando. Loro hanno giocato bene in mischia e nei trequarti veloci e ci hanno messo in netta difficoltà. Arrivavamo tardi ai punti di incontro. All'inizio del secondo tempo ci hanno buttato fuori, nel giro di due minuti, Franco Lamanna Mirnda e Rossano Fagnani. Nonostante questo abbiamo tenuto, ma nel complesso loro sono stati nettamente più forti". 
"Oggi - commenta a fine partita coach Alessandro Speziali - non potevamo pretendere niente per come siamo entrati. Noi nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni ma non le abbiamo sapute sfruttare. All'andata era successa la stessa cosa ma in quel caso avevamo segnato: la differenza è stata questa. Nel secondo tempo la partita è stata brutta, non abbiamo spinto come dovevamo e non siamo sembrati disperati. Per restare in serie A noi domenica prossima dovremmo vincere conquistando anche il bonus mentre la Primavera dovrebbe perdere con Milano senza prendere alcun punto, una cosa quasi impossibile". 
Domenica prossima la Barton giocherà in casa l'ultima partita del campionato contro il Cus Genova.
Classifica: Cus Genova 31 punti, Prato Sesto 24, Milano 21, Primavera 19, Barton Cus Perugia e Cus Roma 15. 
 
 

Perugia Rugby. I risultati

Sport

Perde sul campo della Cus Roma, con il risultato di 25-10, la Barton Cus Perugia che torna sconfitta dall'incontro disputato domenica pomeriggio (20 marzo) nella capitale e valido per la prima giornata di ritorno del girone di playout del campionato di rugby maschile di serie A. Troppi sono stati gli errori commessi dai biancorossi in una partita dove la posta in palio era altissima: vincere per restare lontano dalla zona retrocessione. 

Palese è la delusione del numero uno della società, Alessio Fioroni, che a fine incontro dichiara: "A me dispiace dirlo perché ci si offende, si è sensibili ma la squadra vista oggi è difficile da guardare: mancanza di idee, alcune giocate incomprensibili, disorientamento generale, totale assenza di spirito. La quarta meta del Cus Roma, che gli consentirà anche il punto di bonus, è consistita in un affondo indisturbato tra la nostra linea trequarti, uno spettacolo imbarazzante. È difficile anche commentare e valutare una partita come quella di oggi, di per se poco entusiasmante giocata tra due squadre che avevano molto da perdere. ma di certo quanto si è visto è sconfortante. Fatico a pensare che il Perugia consista in così poco, praticamente nulla, vuoto. Non riconosco la squadra. Sono molto dispiaciuto. dal canto nostro possiamo aver sbagliato ma abbiamo fatto e stiamo facendo quello che è nelle nostre possibilità per mantenere la categoria. I giocatori dal canto loro non ci sono, li ho visti assenti. Capisco i tecnici e le loro difficoltà. La situazione si complica gravemente. È necessario a questo punto recuperare tutte le energie, lo spirito di appartenenza, l'attaccamento, il carattere e soprattutto l'amor proprio necessari per la permanenza in serie A. Abbiamo perso con l'ultima squadra in classifica, che fino adesso non aveva mai vinto, concedendogli anche il punto di bonus, un grave colpo all'orgoglio di tutti ed all'autoconsiderazione di alcuni". 
Il campionato riprenderà domenica 3 aprile. La Barton Cus Perugia affronterà la diretta concorrente Prato Sesto. 
Gli altri risultati: Prato Sesto - Milano 14-12, Cus Genova - Primavera 32-3. 
Classifica: Cus Genova 22, Primavera 18, Milano e Prato Sesto 12, Barton Cus Perugia 11, Cus Roma 8.
 
Serie C (Cus Ancona - Limmi Cus Perugia 23-8) - La Limmi Cus Perugia ritorna sconfitta da Ancona. "Il primo tempo - spiega coach Giorgio Gabrielli - abbiamo chiuso in parità: 3-3. Nel successivo siamo calati e, complice la maggiore fisicità loro, siamo andati un po' sotto consentendo ai nostri avversari di mettere a segno tre mete". 
Ora è prevista la pausa pasquale. La Limmi tornerà in campo domenica 3 aprile per affrontare in casa il Foligno per l'incontro valido per la prima giornata di ritorno del campionato promozione di serie C2, girone Umbria e Marche.
 
Under 18 (Prato Sesto - Barton Cus Perugia 40-14) - Trasferta negativa anche per la Barton Cus Perugia Under 18. I ragazzi di Fabrizio Fastellini hanno perso sul campo del Prato Sesto per 40-14. "È stata una partita dura nel primo tempo", commenta il coach biancorosso. "Nel secondo - prosegue Fastellini - siamo riusciti a mettere in difficoltà il Prato che comunque ha dimostrato grande solidità e di meritarsi le finali". La Barton tornerà in campo domenica 3 aprile per l'ultima giornata della prima fase del campionato nazionale Elite Under 18.
 
Under 16 (Barton Rugby Perugia - Prato Sesto 6-24) - La Barton Rugby Perugia Under 16 ha perso contro i Cavalieri Prato Sesto per 6-24, nella partita valida per la quinta giornata di ritorno del campionato nazionale Elite. Domenica 3 aprile i biancorossi giocheranno a Modena.
 

Campionati Italiani Assoluti Indoor di Atletica Leggera. L'impresa di Ilaria Galli

Sport

E' Ilaria Galli ad aggiudicarsi l'argento ai Campionati Italiani Assoluti Indoor di Atletica Leggera. La ventinovenne cresciuta nella Libertas Orvieto - si legge in un comunicato Fidal Umbria -, tesserata attualmente per la Firenze Marathon,ad  Ancona è stata preceduta infatti solo dalla favorita della vigilia, Sibilla Di Vincenzo. Impegnata nella distanza classica della marcia al coperto, i 3000 metri, la Galli ha fatto fermare il cronometro in 13'38229 (13'10299 il crono della vincitrice) precedendo di due secondi Alessia Zapparoli. 

Non è stato questo l'unico risultato prestigioso per la pattuglia umbra impegnata nei tricolori. Eugeniu Ceban (libertas Orvieto) è stato sesto nel salto con l'asta maschile vinto da Alessandro Sinno con 5.30. Per arrivare alla medaglia sarebbe stato necessario valicare l'asticella a 5.00 al primo tentativo. 
Nel salto in alto femminile vinti agevolemente da Alessia Trost (1.94), infine, Eleonora Schertel (Libertas Arcs Cus Perugia) ha chiuso decima con 1.73 (tre nulli a 1.77). 
 
(fotografia di repertorio)
 

Acd Bastia 1924. L'incontro con Istituzioni e imprenditori

Sport

"Dovremmo riuscire a catturare l'attenzione di tutti e non soltanto degli imprenditori, sopratutto quelli, come dire, a dimensione più piccola, ma che hanno delle vetrine sulle quali esporre il simbolo del ACD Bastia 1924. Serve, dunque, creare un senso di appartenenza alla squadra di calcio della città. Progetto che si può realizzare andando ad interessare, più che i singoli imprenditori, le categorie economiche del nostro territorio". La proposta l'ha lanciata il Sindaco di Bastia Umbra, Stefano Ansideri, durante l'incontro che i vertici "Biancorossi", hanno avuto con le istituzioni all'hotel La Villa di Bastiola. Al tavolo, oltre al Primo cittadino, il suo vice, Francesco Fratellini e l'Assessore allo sport, Filiberto Franchi. 

Il Sindaco ha indicato i nomi, Cna, Conartigianato, Confesercenti, Confcommercio... "Tutte quelle sigle - ha detto Ansideri - che popolano il tessuto economico del nostro territorio. Andando a valorizzare il "vivaio" in quanto maggiore è l'attenzione dei giovanissimi per la squadra, maggiore è il numero delle famiglie che si coinvolgono. Creare, in sostanza una rete, che alla lunga potrebbe dare una eco attrattiva nei confronti di persone e realtà economiche. Anche piccole cifre, moltiplicate per "n" unità possono diventare importanti sul fronte del sostegno alla società sportiva". 
Stefano Ansideri ha quindi proposto manifestazioni e iniziative in cui lo sport si possa unire alla cultura, alla musica o a qualsiasi altra arte. Proprio con l'intento di avvicinare quante più persone possibili all'ACD Bastia 1924. "Ho vissuto da vicino tutto il cammino del cambio del vertice societario - ha detto Ansideri - e, nei tempi passati, amici imprenditori da me esortati a dare una mano alla squadra del Bastia, mi rispondevano regolarmente, no, fino quando non ci sarà altra compagine". Il sindaco, poi, si è preso alcuni impegni personali per "procacciare" qualche nome, anche molto importante, da poter avvicinare all'Associazione. 
La situazione economica dell'Acd Bastia 1924, non è una novità, non è affatto florida, anzi tutt'altro. Per portare a termine il campionato servono poco più di 90 mila euro, una cifra consistente, ma non tanto se si mettessero in campo imprenditori e idee. Qualche nome, per altro, è già salito alla ribalta. Per ora tutto è appoggiato sulle spalle del presidente Sandro Mammoli che, in verità, da parecchio va chiedendo un aiuto concreto a chi, in passato, gli aveva detto: "Sì, vai avanti che poi ci sarò anche io al tuo fianco". "Capite tutti - ha detto Mammoli - che il Bastia non può andare avanti solo poggiato economicamente sulle mie spalle. Fino ad ora ci sono riuscito, ma con tanti sacrifici. Abbiamo ancora un bel pezzo di campionato davanti, ed è il tempo di formare una vera e propria società, sempre che a Bastia Umbra ci sia qualcun altro che abbia questo interesse. Se sono io solo - ha aggiunto -  a manifestare questo interesse diventerà sempre più dura e non credo si posso andare avanti così. E' davvero durissimo andare avanti così!". 
Rispondendo alle domande dei giornalisti, Mammoli ha detto che "sembrano (gli imprenditori ndr) tutti sordi e ciechi". Sul progetto socio sportivo dei biancorossi è intervenuto il direttore generale, Moreno Marchi. "Non vorrei essere così pessimista - ha detto -, sapevamo che sarebbe stato un percorso difficile e complicato. Il progetto che stiamo portando avanti è quello, intanto, di rimettere insieme il settore giovanile e prima squadra, cercando di ricreare le condizioni di normalità e abbiamo già raggiunto la piena sintonia anche con il presidente Gianfranco Abbati. Si sta lavorando sullo sviluppo tecnico unificato e il primo passo è stato fatto". 
Marchi ha poi ricordato le iniziative che hanno riportato la gente allo stadio. Il Dg vede anche buone prospettive per il futuro, con le collaborazioni con società professionistiche importanti. "La situazione più faticosa in questo momento - ha spiegato Marchi - è superare le difficoltà di questo momento per poter concludere la stagione. Pur sempre senza perdere di vista l'obiettivo di costruire una prospettiva futura che dia la possibilità di far crescere lo sport in generale e il calcio in particolare". 
Marchi ha ricordato che il settore giovanile consta di 250 iscritti, cui si aggiungono la juniores e la prima squadra. La creazione di una società vera e propria non è più rimandabile, fermo restando, che ci siano i soggetti disposti ad investire. L'incontro a La Villa era stato aperto dal vicesindaco Fratellini. "Ci siamo spesi - ha esordito - cercando di invitare imprenditori e le risposte ci sono e c'è la disponibilità da pare di diversi soggetti, compreso Renzo Forini, a patto che la società si strutturi". Fratellini ha poi ricordato quanto l'assessore Franchi ha fatto affinché possano essere aumentati gli spazi pubblicitari che si trovano allo stadio comunale e che possono essere una risorsa per la società.
 
 
Casi Giudiziari
Immagine
Il dipendente perde le staffe? Niente licenziamento

La reazione "forse scomposta" ma "comprensibile" del dipendente che ha subito un provvedimento ingiusto non può dar luogo al licenziamento, in quanto non rompe il vincolo fiduciario con l'azienda. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27053/2013, respingendo il ricorso dell'Agenzia delle entrate contro un proprio dirigente... Leggi tutto...
L'Indiscreto

Ultimi Video

L'Analisi
Immagine
USL Umbria 1. Campagna di vaccinazione 2016/2017

Riceviamo e pubblichiamo la nota USL Umbria 1 sulla campagna di vaccinazione 2016/2017    Sebbene alcuni sintomi pseudo-influenzali abbiano già costretto a letto alcuni umbri, è nel mese di dicembre che il vero virus dell'influenza epidemica stagionale inizierà a colpire la popolazione con un picco previsto, come al solito... Leggi tutto...
L'Intervista
Immagine
Torna il "Mercoledì Rock", ne parliamo con lo Staff Roghers

Ancora pochi giorni e il prossimo 22 ottobre riprenderà il tanto atteso appuntamento con il "Mercoledì Rock" del 100dieci Cafè di Perugia, promosso dallo Staff Roghers. Un evento fisso settimanale che, nelle scorse edizioni, ha registrato un continuo sold out. Ne parliamo con due degli organizzatori, Luca Rovito e... Leggi tutto...

Contatta la Redazione

* Tutti i campi sono obbligatori
1. Nome: *
2. E-mail: *
3. Messaggio: *
 
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video
Diritto e Rovescio
News Libri
Immagine
50 poesie. La presentazione al Teatro di Figura

Al via sabato 29 ottobre lle ore 18 presso il Teatro di Figura di Perugia la presentazione del libro 50 poesie di Nicola Castellini (Bertoni Editore).... Leggi tutto...

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE