Get Adobe Flash player
Home Libri
Condividi

Recensione di Libri scelti per voi

Il sogno del Perugia e della serie B nel libro di Antonello Menconi

Libri

La grande stagione appena conclusa dal Perugia e il ritorno della squadra biancorossa tra i cadetti, raccontati in un libro dal titolo "Quel sogno chiamato serie B", in uscita venerdì 13 giugno, in occasione dell'avvio della rassegna "UmbriaLibri". Il volume (240 pagine, Intermedia Edizioni) narra l'intera stagione 2013/2014, iniziando dal momento iniziale della presentazione da parte del nuovo allenatore Cristiano Lucarelli da parte del presidente Massimiliano Santopadre, passando per le prime delusioni, il mercato estivo e quindi il ritorno di Andrea Camplone al posto dello stesso Lucarelli. Si parla della lunga ed appassionante sfida in testa alla classifica in un campionato di Prima divisione di Lega Pro che, con il passare dei mesi, ha riservato tante sorprese. Poi la vittoria finale, la conquista della serie B, le feste e l'entusiasmo della tifoseria e di una città che da quasi un decennio aspettava di risalire nella serie cadetta. Il libro si pone come una testimonianza per un ricordo indelebile di quel 4 maggio 2014, giorno della vittoria del campionato. Vi sono tuttavia anche dei capitoli dedicati a personaggi della storia passata e recente del Perugia ed attenzioni verso chi, seppur di Perugia, si sia invece ritrovato a tifare sin dall'inizio per il Frosinone. Nel libro c'è anche la "storia" del campionato ed un appendice di pallavolo dedicata ai successi della squadra della Sir Safety, arrivata a lottare sorprendentemente per lo scudetto.
 
 

Al nuovo Caf di Terni, la voglia di vivere di Luca Pecorari

Libri

Al via mercoledì 28 maggio, alle ore 17.,30 presso il Nuovo Caf a Terni, la presentazione del libro "Io, Luca" di Luca Pecorari. Nel volume, l'autobografia dell'autore che racconta la vita, la forza e la volontà che, ogni giorno, mette in gioco. Si tratta di un libro costruito e cresciuto con il coraggio di Pecorari, costretto a vivere fin dalla nascita su una sedia a rotelle. Si parla di sogni, di passato e soprattutto di futuro - quel futuro che un po' ci fa pensare tutti - alternando alcune immagini alle pagine scritte per dar vita ad un'opera  volta a trasmettere un'immensa forza di vivere. "Mi piacerebbe - asserisce Pecorari - che queste pagine possano essere d'aiuto a tutte le persone che,come me, hanno bisogno di coraggio per affrontare la vita. Come una piccola goccia nel mare, anche io,nel mio piccolo, voglio "gridare" che ognuno di noi deve credere in se stesso". Moderano l'incontro Giovanni Tasca e Sara Costanzi.
 

  

 

"I figli della terra di ciclopi" il saggio sulla mafia di Adalgisa Biondi

Libri

Di nuova uscita "I figli della terra dei ciclopi" (Edizioni Eventualmente), libro di Adalgisa Biondi: un interessante saggio sulla mafia siciliana, che nonostante le storiche, gravissime conseguenze sulla società italiana e internazionale, non si può ancora definire pienamente compresa, né sconfitta. Prendendo le mosse da un'inchiesta condotta per il giornale "L'Attualità", l'autrice approfondisce argomenti già presenti nell'articolo aggiungendo riflessioni di carattere sociologico, storico e filosofico, sia personali che di stimati scrittori ed esperti, per stimolare il lettore alla discussione. "Da siciliana, non potevo esimermi dal parlare, doverosamente e moralmente, di mafia - sostiene la Biondi -, ma dovevo sforzarmi di guardare alla mafia con formazione critica e non dogmatica. Perché l'errore fatto da tante e autorevoli penne, è la dimensione mitica che si è data a un fenomeno che invece è semplicemente frutto dell'atavica ignoranza dei siciliani". La mafia è diventata infatti così famosa da assumere nel tempo una propria celebrità, una dimensione impropriamente folcloristica, ispirando famosissimi esempi di letteratura e cinema. Con tutta questi occhi puntati addosso, la mafia dovrebbe essere ormai un fenomeno senza segreti. Invece, sotto sotto è rimasta difficile da sconfiggere, rispetto ad altre associazioni criminali. "Perché il problema in Sicilia è proprio questo: la mafia, seppur sanguinaria, è l'unica cosa veramente dinamica dell'isola, perché ha un progetto che, anche se criminale, tende ogni volta verso qualcosa di nuovo, il pizzo, la droga, la politica, la finanza, mentre tutto il resto è statico, e per camuffare questa staticità, fa un passo in avanti per poi farne immediatamente uno indietro". "I figli della terra dei ciclopi" vuole essere qualcosa di innovativo nel panorama degli studi sulla mafia. Cosa Nostra esiste ancora e va contrastata. Lo sapevano bene Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, entrambi convinti che parlare di mafia è sempre meglio che tacerne, ma che bisogna viverla con lucidità, per evitare di fare bene al suo mito, e male ai siciliani. 
Adalgisa Biondi, siciliana classe 1970, è saggista e giornalista pubblicista tra i vicedirettori della testata romana "L'Attualità". Cultrice di storia, ha partecipato al ritrovamento di numerosi reperti di località arabe scomparse nell'agrigentino, attualmente in mostra presso il Museo Civico. Fra le sue ultime pubblicazioni "L'uomo del post-moderno: un saggio filosofico". Affascinata dalla figura di Ipazia, vorrebbe concludere la sua esistenza da filosofa. 
 
 

Perugia: al Park Hotel conversazione con Claudio Lattanzi

Libri

Si terrà martedì 13 maggio, alle ore 18, presso gli ambienti del Park Hotel di Ponte San Giovanni (Perugia), l'incontro-conversazione con Claudio Lattanzi, autore, fra gli altri, de "La Mafia in Umbria", "I padrini dell'Umbria" e il nuovissimo "LA ZARINA biografia non autorizzata di Maria Rita Lorenzetti". Quest'ultimo lavoro dello scrittore ripercorre gli ultimi quindici anni di storia della regione attraverso la figura dell'ex governatrice e presenta uno spaccato di cosa è effettivamente l'Alta velocità ferroviaria, dell'enorme inganno che questo mega progetto costituisce. Tanti i retroscena che consentono di ricostruire i "dietro le quinte" di una carriera irresisistibile fin quando non sono scattati gli arresti domiciliari, nel settembre 2013. Chi è davvero Maria Rita Lorenzetti e quali sono state le tappe che l'hanno portata a compiere la sua ascesa politica? Quali sono i suoi legami con il mondo dell'economia e cosa resta nell'Umbria di oggi dopo il suo lungo decennio da governatrice? Queste e molte altre domande. Partendo dall'indagine di Firenze che la vede indagata per associazione a delinquere, corruzione e abuso d'ufficio nella veste di ex Presidente della società di progettazione Italferr, l'inchiesta giornalistica ripercorre in 300 pagine la carriera e la vita di questa ex studentessa modello divenuta sindaco di Foligno a soli 31 anni, primo traguardo di un cursus honorum che la vedrà deputata per quattro legislature, Presidente della commissione Lavori pubblici della Camera e per due volte governatrice dell'Umbria (dal 2000 al 2010) prima di entrare nel giro delle grandi aziende di Stato grazie al rapporto inossidabile vantato con Massimo D'Alema. L'analisi di una mole notevole di atti giudiziari e decine di interviste realizzate con persone che l'hanno conosciuta da vicino, rivelandone aneddoti spesso sorprendenti e illuminanti, tratteggiano il ritratto umano, ancor prima che politico, di una personalità dalla fortissima ambizione e attitudine relazionale, ma anche capace di rancori e spregiudicatezze. Amici e nemici, il giro delle coop e i presunti favori professionali al marito, il sistema dei contributi alle imprese, la gestione non brillante del Comune di Foligno, le toghe rosse perugine. Questi alcuni degli argomenti affrontati nel libro. Sono soprattutto gli ampi stralci dell'ordinanza emessa dalla magistratura fiorentina e finora mai interamente divulgati dagli organi di informazione che consentono di avere un quadro completo del sistema di potere, nazionale e regionale, di cui Maria Rita Lorenzetti ha tirato le fila e nel quale cercava altri incarichi di prestigio, a partire dall'Autorità per i trasporti. Un "dietro le quinte" che rivela anche i pessimi rapporti con Catiuscia Marini, il pressing operato su Enrico Letta per ottenere nuove poltrone, la relazione con il dominus delle coop umbre Giorgio Raggi, i favoritismi nelle Asl e le raccomandazioni all'Università di Perugia, le relazioni con i cementieri eugubini e l'informazione, passando per il ruolo giocato nelle vicende regionali dai circoli massonici che contano fino ad una rilettura molto critica della ricostruzione post sismica del 97 la cui gestione segnò la svolta decisiva nella carriera della Lorenzetti.
 Un altro tema  è quello dell'Alta velocità ferroviaria di cui si svela il bluff relativo al project financing e si raccontano i veri motivi per i quali questo progetto presenta in Italia costi giganteschi rispetto a quanto avviene in Germania o in  Spagna.
 Il libro di Lattanzi fornisce un ritratto di questo  personaggio anche grazie alle interviste e i contributi di: Ernesto Galli della Loggia, Paolo Brutti, Roberto Segatori, Ulderico Sbarra, Fiammetta Modena, Gabriella Mecucci, Roberto Conticelli, Francesco Conti,  Stefano Cimicchi, Mario Matarazzi,  Germano Mancini, Valentina Armillei, Nicola Miriano, Antonio Perelli. 
 

Il rimedio esistenziale con il "Manuale del giovane indolente"

Libri
Si terrà venerdì 30 Maggio, alle ore 18, presso la Sala della Vaccara, a Perugia, la presentazione del libro "Manuale del giovane indolente" di Diego Maria Porena, con la prefazione del Maestro Giorgio Albertazzi, edito dalla casa editrice siciliana A&A Edizioni. A presentare il volume, lo scrittore e critico d'arte Antonio Carlo Ponti e il poeta e attore teatrale Giorgio Straccivarius. Già distribuito nel circuito delle librerie Feltrinelli, rappresenta una guida alla vita semplice e distaccata dalle manie convulse della vita moderna nelle nostre città e metropoli e vede nell'indolenza il rimedio esistenziale alle iniquità del vivere moderno. L'individuo indolente attivo nella società è così spoglio delle brame, dei desideri e delle ambizioni che il contesto in cui viviamo ci inducono ad avere e può godere della soddisfazione che la semplicità di una vita improntata sul rapporto interpersonale gli regala, poiché decide di spartire il suo tempo non rincorrendo impegni ma sviluppando rapporti umani e concedendosi il tempo del non lavoro unicamente per il suo diletto. Tende ad essere e non ad avere, tende ad aspettare invece che a fare, vive il presente e rimanda le proiezioni future.
Dal libro sarà tratta anche una pellicola girata a Perugia che vedrà come unico protagonista l'attore Giorgio Albertazzi che del "manuale" ha firmato la prefazione con la regia di Marco Grisafi. Il volume ha già avuto una precedente presentazione con successo a Roma presso il Teatro Arvalia, dove Giorgio Albertazzi ha recitato alcuni brani del testo provocando numerosi applausi del pubblico nutrito, e il libro stesso ha ricevuto importanti commenti tra i quali quello del Premio Nobel Dario Fò che ne ha garantito il sicuro successo. 
 

A Villa Fidelia, Alessio Follieri presenta "Ti racconto di lei"

Libri

Al via domenica 18 maggio, alle ore 17.30, la presentazione del nuovo romanzo di Alessio Follieri "Ti racconto di lei" il racconto di una donna straordinaria, pubblicato da Lampi di Stampa Editore. Dopo la tappa al Teatro Quirino di Roma che ha contato 350 presenze con l'attore Filippo Timi e al Cinema Etrusco di Tarquinia con Gianmarco Tognazzi e 270 persone presenti all'evento, continua il tour dell'autore che approderà nella cittadina umbra accompagnato dal giornalista Rai Roberto Amen, da Simona Spitella Presidente dell'Associazione Terra Mater (organizzatrice dell'evento) e da Luana Brilli, educatrice. Ci sarà anche il gruppo musicale Lartefice di Federico D'Alessandris e Gianni Foti che presenteranno il singolo "Ti racconto di lei" ispirato al romanzo e prodotto dalla Tsc records, con la proiezione del videoclip in anteprima. Ogni presentazione non è mai uguale alle precedenti, ed in ogni occasione Alessio Follieri ha dato la possibilità ai lettori di conoscere aspetti particolari del suo lavoro letterario. Nella presentazione di Spello per il 18 Maggio sono attese delle novità sul romanzo. "Ti racconto di lei" è il romanzo della vita di Stella una donna straordinaria e di un giornalista, Fabio, che ci racconta di lei. "Fabio non sapeva che nella vita l'impossibile può diventare reale. Un passato duro, difficile da dimenticare. La costruzione di una famiglia, una vita nuova dove corona il suo sogno di diventare giornalista. E' così che trova il suo equilibrio, ma una serie di eventi sconvolgono le sue certezze. Il suo destino lo porta ad incrociare una donna straordinaria e unica, Stella. E' questo evento che cambierà per sempre le sue certezze. In questo incontro troverà nuove speranze e dovrà affrontare di nuovo il suo cupo passato, incontrare un fratello che ormai non vede più da troppo tempo. Inizia un viaggio, l'occasione di poter parlare interiormente con suo fratello e raccontarci di lei, di Stella, del suo potere, della sua forza, della sua vita. Stella è la chiave per cambiare la vita di tutte le persone che incrociano il suo cammino ed ora, Fabio, spinto da una nuova forza e speranza andrà incontro al suo destino. Due strade che s'incontrano al crocevia fra scetticismo e apertura al possibile, in una grande storia di crescita e riscatto". "E' una storia che vuole lasciare un messaggio di speranza e di possibilità, quando tutto sembra perduto c'è sempre una possibilità, dietro l'angolo della nostra vita possiamo incontrare l'inaspettato che è in grado di ribaltare completamente la nostra immagine del mondo e della vita" (A.Follieri). 
L'esordio di Alessio Follieri nel mondo della scrittura risale al 1999 quando inizia a collaborare con alcune riviste scientifiche e filosofiche proponendo le sue tesi. Gli argomenti a maggior interesse si spingono oltre i confini della scienza, valutando il senso della vita, la fisica dell'universo, l'incontro tra scienza e fede. Nel 2004 pubblica il suo primo saggio: "La nuova Razionalità, tra scienza, filosofia e teologia". Dal 2000 al 2006 è impegnato come conferenziere in varie città italiane esponendo le sue ricerche sull'origine della vita, l'evoluzione e i misteri dell'Universo, proponendo nuove teorie metafisiche. Il saggio vince nella sezione inediti saggistica, il premio letterario conferitogli alla Confederazione Italiana Arti Letterarie e Scientifiche di Roma. Nel 2006 è completa la stesura del saggio "Il doppio senso della vita", come inedito vince il premio letterario dell'Istituto Italiano di Cultura, sezione saggistica inedita. Nel 2008 il libro è pubblicato da Giraldi Editore (tutt'ora in distribuzione) ed è finalista nella sezione saggistica edita al Premio Firenze.
 
 
Casi Giudiziari
Immagine
Il dipendente perde le staffe? Niente licenziamento

La reazione "forse scomposta" ma "comprensibile" del dipendente che ha subito un provvedimento ingiusto non può dar luogo al licenziamento, in quanto non rompe il vincolo fiduciario con l'azienda. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27053/2013, respingendo il ricorso dell'Agenzia delle entrate contro un proprio dirigente... Leggi tutto...
L'Indiscreto

Ultimi Video

L'Analisi
Immagine
USL Umbria 1. Campagna di vaccinazione 2016/2017

Riceviamo e pubblichiamo la nota USL Umbria 1 sulla campagna di vaccinazione 2016/2017    Sebbene alcuni sintomi pseudo-influenzali abbiano già costretto a letto alcuni umbri, è nel mese di dicembre che il vero virus dell'influenza epidemica stagionale inizierà a colpire la popolazione con un picco previsto, come al solito... Leggi tutto...
L'Intervista
Immagine
Torna il "Mercoledì Rock", ne parliamo con lo Staff Roghers

Ancora pochi giorni e il prossimo 22 ottobre riprenderà il tanto atteso appuntamento con il "Mercoledì Rock" del 100dieci Cafè di Perugia, promosso dallo Staff Roghers. Un evento fisso settimanale che, nelle scorse edizioni, ha registrato un continuo sold out. Ne parliamo con due degli organizzatori, Luca Rovito e... Leggi tutto...

Contatta la Redazione

* Tutti i campi sono obbligatori
1. Nome: *
2. E-mail: *
3. Messaggio: *
 
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video
Diritto e Rovescio
News Libri
Immagine
50 poesie. La presentazione al Teatro di Figura

Al via sabato 29 ottobre lle ore 18 presso il Teatro di Figura di Perugia la presentazione del libro 50 poesie di Nicola Castellini (Bertoni Editore).... Leggi tutto...

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE