Get Adobe Flash player
Home L'Analisi L’economia reale dell’Umbria: le costruzioni e il mercato immobiliare
Condividi

L’economia reale dell’Umbria: le costruzioni e il mercato immobiliare

L'Analisi

Il 2011 è stato un anno fortemente caratterizzato da un’impennata di peggioramento nel settore immobiliare: le difficili condizioni delle imprese del settore, che già da quattro ani perduravano, si sono aggravate in modo davvero incisivo. Il valore aggiunto del settore sarebbe diminuito del 3,2%  in termini reali, rispetto all’anno precedente. Anche il tasso di natalità delle imprese è peggiorato, al –2,1%. Sul comparto hanno pesato in maniera pesante due fattori principali: la debolezza della domanda di acquisto di case, soprattutto di nuova costruzione e la minore disponibilità dei finanziamenti bancari che contratto al sopravvivenza delle imprese edili stese.
I benefici indotti dalla prosecuzione degli interventi nazionali sono stati annullati dall’ulteriore calo degli appalti degli enti locali, diminuiti di circa un quarto rispetto all’anno precedente e in aggiunta i pagamenti sono stati dilazionati ulteriormente creando un circolo vizioso che ha portato ad un ulteriore appesantimento dei debiti delle imprese.
Nel comparto delle opere pubbliche le prospettive restano legate soprattutto ai lavori per il collegamento viario del “Quadrilatero Umbria-Marche”, che peraltro coinvolgono marginalmente le imprese locali per via della loro ridotta dimensione.
Nell’edilizia residenziale l’attività è stata frenata dalla debolezza della domanda, condizionata dalla dinamica del reddito disponibile, dall’incertezza sull’evoluzione del quadro economico generale e dalla maggiore selettività delle banche nella concessione dei mutui: nel 2011 è proseguito il calo delle compravendite (–1,9%) e le prospettive per l’anno in corso restano negative, risentendo soprattutto delle attese sui lavori pubblici.

 

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE