Get Adobe Flash player
Home L'Analisi La crisi alimentare rischia di essere più devastante di quella economica
Condividi

La crisi alimentare rischia di essere più devastante di quella economica

L'Analisi

La crisi economica non “basta più” e se dire ciò è l’attuale presidente Monti forse è il caso di preoccuparsi. Infatti, nel suo intervento alla riunione del Consiglio governativo del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Ifad) ha affermato che é arrivato il momento di spostare l'attenzione dalla crisi finanziaria a un'emergenza più ampia e profonda: quella energetica e della sicurezza alimentare. E che la crisi della sicurezza alimentare richieda sforzi maggiori di quelli compiuti per l'emergenza finanziaria, secondo Monti, è testimoniato dal fatto che la difficilissima situazione nel Corno d'Africa, così come la «Primavera araba», siano state generate dall'improvviso aumento dei prezzi alimentari.

La sicurezza alimentare, dunque, va rimessa al top dell'agenda politica sia per le implicazioni umanitarie che per quelle di sicurezza e stabilità. In tal senso, Monti ha sottolineato l'importanza dell'agricoltura. Monti, infine, ha ribadito che l'esclusione delle donne dal mondo del lavoro si riflette in "perdita di benessere per le famiglie ma anche per le economie. Occorre darle un ruolo maggiore, dunque, in tutti Paesi, Italia compresa".

L’auspicio delle principali associazioni di categoria, Confagricoltura-CIA e Copagri, soddisfatte per le parole di Monti, hanno auspicato che ora dalle parole si passi ai fatti e che il governo italiano sostenga sempre di più l’agricoltura italiana.

 

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE