Get Adobe Flash player
Home L'Analisi 10 Febbraio: dalle celebrazioni istituzionali si passi ad un approfondimento nelle scuole
Condividi

10 Febbraio: dalle celebrazioni istituzionali si passi ad un approfondimento nelle scuole

L'Analisi

Da ormai dieci anni circa le foibe e l'esodo non sono più un argomento tabù per il grande pubblico e le Istituzioni italiane che molto hanno fatto per sanare l'enorme silenzio che ha avvolto questa dolorosa pagina della storia italiana.
È possibile oggi constatare come la ricerca storica in Italia abbia affrontato con studi e ricerche ben fatte la complessa storia del confine orientale senza però intaccare più di tanto la tradizionale manualistica universitaria.
La stessa censura universitaria si è applicata anche ad altre tematiche meno note del secondo conflitto mondiale quali la prigionia dei militari italiani in Germania dopo l'8 settembre, l'effettivo contributo della resistenza allo sforzo bellico degli Alleati e le reali strategie di condotta del Partito Comunista italiano durante la Resistenza.
Se indubbiamente molto è stato fatto anche grazie al contributo della televisione, che sicuramente puù essere più incisiva sul grande pubblico, è altrettanto necessario che le giovani generazioni possano comprendere nelle scuole e nelle università quali e quante sfaccettature ci possano essere nella storia. Molti potranno obiettare che non tutto può essere scritto su un manuale e che pertanto si è costretti ad operare delle cesure ma molte volte anche dei singoli spunti possono fare molto soprattutto se si parla delle nostra storia, della storia del nostro Paese.
Per questo motivo la Giovane Italia Terni in previsione del prossimo 10 Febbraio sta preparando una serie di iniziative nelle scuole, che culminerà nel dibattito del 15 Febbraio dei ragazzi di Azione Studentesca presso il Liceo classio Tacito di Terni.
A tal proposito per favorie una maggiore informazione dell'argomento si sta diffondendo, attraverso i social network un opuscolo informativo (scaricabile da qui) della storia del confine orientale edito dalla Federazione delle Associazioni degli Esuli Istriani Fiumani e Dalmati.
Infine i consiglieri di circoscrizione del PDL Forzanti e Bordoni rilanceranno la proposta di installare una targa a Piazza Dalmazia per ricordare i "martiri delle foibe".

 
Articoli Correlati
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE