Get Adobe Flash player
Home Economia
Condividi

Economia - Notizie dalla regione Umbria

Diminuzione fatturato delle aziende estrattive. Nevi: "Ridurre le tasse"

Economia

"Ho presentato gli scorsi giorni un emendamento alla finanziaria regionale - interviene il Consigliere Raffaele Nevi in merito alla diminuzione del fatturato delle aziende estrattive umbre-, in discussione questa mattina in I Commissione e in aula il prossimo martedì, affinché il contributo ambientale dovuto dalle aziende del settore estrattivo sia ridotto ai livelli del 2007 (mediamente il 35% in meno rispetto a quello che si paga attualmente. Ciò si rende quanto mai urgente alla luce della drastica diminuzione dei fatturati delle aziende estrattive che sono sull'orlo del collasso e che se non ci fosse questa diminuzione di "tasse" sarebbero ancora più in difficoltà. Forza Italia ritiene assolutamente indispensabile lanciare un messaggio di attenzione ad un settore che occorre non smantellare in Umbria, nella speranza di una ripresa del settore e della tenuta occupazionale massima possibile. Spero che chi governa la Regione non si preoccupi solo del mondo della cooperazione (forse per motivi di consenso politico?) con la prevista riduzione dell'Irap per le cooperative sociali di tipo A che produce tra l'altro un minore introito per le casse regionali di 1.200.000 euro a fronte di una riduzione di gettito, stimata per la diminuzione del contributo ambientale delle cave, di circa 35.000 euro". 

 

Regione: un milione e mezzo di euro per gli affitti delle famiglie in difficoltà

Economia

Per sostenere economicamente i nuclei familiari di 73 comuni umbri, che corrispondono canoni di locazione onerosi rispetto al proprio reddito, sarà stanziata la cifra di un milione e mezzo di euro, questo si legge nella nota della Regione emessa dopo  l'approvazione da parte della Giunta della ripartizione del fondo di sostegno affitti. L'Assessore Stefano Vinti ha spiegato che, per questo scopo, la Regione metterà a disposizione 1.093.252 euro che andranno ad aggiungersi alle risorse impegnate da ciascun comune (366.816 euro). In seguito alla "drastica riduzione dell'impegno
economico dello Stato - asserisce Vinti - la Regione ha ritenuto indispensabile garantire un livello di contribuzione quanto più possibile adeguato alle esigenze manifestate dai cittadini, integrando sempre il fondo con proprie risorse. In particolare dal 2003 al 2010 il finanziamento regionale è rimasto costante (1.000.000 di euro) e, addirittura, negli anni 2011 e 2012 è raddoppiato (2.000.000 di euro) per supplire alla carenza di quello statale. Nel frattempo - conclude Vinti - stiamo lavorando per il prossimo bando, in programma per settembre, che riguarderà il 2014. Ed anche qui, se non riusciremo a trovare ulteriori finanziamenti, rischiamo di non poter soddisfare la domanda sempre crescente".
 

Chiusura della Sgl Carbon di Narni Scalo: inaccettabile per Governo e Regione

Economia

Confermata dal management, durante l'incontro svoltosi al Ministero dello Sviluppo economico con istituti e sindacati, la volontà di chiudere la Sgl Carbon di Narni Scalo: una decisione definita "inaccettabile" sia dal Governo che dalla Regione. Il cda si è mosso verso la messa in liquidazione dell'azienda, per una questione di contenimento costi. "Grave sconcerto" il commento della Presidente Marini e dall'Assessore Riommi: "Un atteggiamento inaccettabile - asseriscono - e che condanniamo fermamente, quello della multinazionale che, in spregio alla tenuta di normali relazioni con il sistema istituzionale e territoriale di riferimento, ha deliberato la messa in liquidazione della società senza alcuna previa comunicazione". Eros Brega, Presidente del Consiglio regionale, ha annunciato una "azione decisa e unitaria affinché la questione sia affrontata a livello nazionale dal Governo", considerando anche l'eventualità di convocare un Assemblea regionale. Stupore e sconcerto di Forza Italia all'annuncio: "Ci auguriamo - asserisce il Consigliere regionale Raffaele Nevi - che la Regione abbia la forza di spingere il Governo a prendere in mano seriamente questo dossier e, in generale, i casi indecenti come questo che un grande paese come il nostro, penso, non si possa permettere di far accadere. Siamo vicini ai lavoratori, alle loro famiglie e in generale alla comunità narnese che subisce questa arrogante decisione". 
 
 

In Regione si parlerà della partecipazione umbra ad Expo 2015

Economia

Convocato il Tavolo verde per il prossimo martedì 28 gennaio dall'Assessore regionale all'Agricoltura, Fernanda Cecchini per dibattere sulla partecipazione dell'agricoltura umbra al prossimo "Expo 2015", che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre. L'evento, in questa edizione, avrà quale tema principale "Nutrire il pianeta - energia per la vita". Inoltre, durante l'incontro, si affronterà anche il nuovo programma di sviluppo rurale per il settennato 2014-2020 per il quale, dai fondi Feasr, la Regione Umbria ha ottenuto 876 milioni di euro, 84 milioni in più, rispetto alla precedente programmazione. 
 

Ad Assisi non si paga la mini IMU

Economia

Anche nel Comune di Assisi non si pagherà la mini IMU sulla prima casa, lo comunicano il Sindaco Claudio Ricci e l'Assessore al Bilancio Moreno Massucci unitamente all'amministrazione comunale. Tale precisazione, nella modalità di "comunicazione istituzionale", é opportuna per informare i cittadini del Comune che hanno, numerosi, chiesto chiarimenti (in Italia saranno, invece, circa 10 milioni le persone che dovranno pagare la mini IMU con circa 50/100 Euro, in relazione ai diversi parametri). "Ad Assisi (grazie al risparmio complessivo del 10%, in 2 anni, sulla spesa corrente) - si legge nella nota del Comune - siamo riusciti anche a non applicare l'addizionale IRPEF (posta a zero), non é stata applicata la tassa di soggiorno e non sono aumentate (da 10 anni) le tariffe sociali (mense e trasporti scolastici). Abbiamo cercato, in una situazione molto difficile (il Comune ha avuto, in 2 anni, 5.2 milioni di Euro in meno), di fare il possibile per sostenere famiglie, attività e contenere le tasse".
 
 

Confartigianato: innovazione e lavoratori al passo coi tempi

Economia

"Innovazione" è la parola chiave del messaggio che Confartigianato Imprese Perugia ha ribadito alla categoria dei restauratori del legno con un convegno gratuito, giovedì 23 gennaio, nella sede di via Pontani, in cui sono state lanciate le nuove tecnologie per il settore. Al tavolo c'erano Giorgio Moretti e Antonio Desiderio, Presidenti rispettivamente provinciale e della categoria restauro di Confartigianato Imprese Perugia, e Gianfranco Magri di Artecontrol, soggetto che ha pure promosso l'incontro con l'Associazione di categoria. In platea, Lorena Pesaresi, Assessore all'Ambiente del Comune di Perugia. "Si tratta di nuove tecnologie per la disinfestazione da insetti, i cosiddetti tarli xilofagi – ha detto Desiderio –, la cui applicazione non comporta l'emissione di sostanze tossiche o nocive. Quindi un vantaggio sia per l'ambiente che per l'operatore. Questa iniziativa favorirà l'artigiano in tutte le sue sfaccettature, dal piccolo al grande intervento". A spiegare i dettagli degli strumenti e delle tecniche, invece, ci ha pensato Gianfranco Magri di Arte control, divisione del Centro italiano arte restauro tecnologico (Ciart), che si occupa della lotta integrata all'attacco dei tarli e della tutela del patrimonio culturale, detenendo tre tecnologie brevettate ed esclusive. "La prima di queste tecniche – ha spiegato Magri nel dettaglio – garantisce una disinfestazione anossica, cioè con privazione dell’ossigeno, indicata per i beni d'arte e quelli fragili, per sradicare completamente l'infestazione da tarli. La seconda, rivolta a strutture lignee inamovibili, come travi e capriate, utilizza, invece, il calore senza far subire ai manufatti uno stress termico. La terza, infine, è quella microonde che si attua in una camera chiusa. E' importante dire che tutte sono ecocompatibili, senza nessun impatto ambientale e rischio per la persona. Si rivolgono a qualunque artigiano che abbia necessità di intervenire su strutture lignee, dal privato al restauratore, fino alle sopraintendenze". Oltre ad annunciare che al seminario seguirà un corso di formazione su queste tecniche e su questi strumenti, l'incontro è stata occasione per dibattere su quali obiettivi spettano agli artigiani e quali, invece, al governo centrale, per il rilancio del comparto del restauro. "Il messaggio politico, come Confartigianato provinciale – ha concluso Moretti –, è quello di rilanciare i mestieri tradizionali e far capire alle nuove generazioni che non è vergogna lavorare manualmente e guadagnarsi la vita sporcandosi le mani e mettendosi in gioco. Ci sono professionalità che possono dare una buona retribuzione e che vanno riscoperte soprattutto in questo momento in cui, per andar dietro alla finanza e ai grandi investimenti, ci siamo illusi che tutto veniva da niente. Bisogna riappropriarci della cultura del saper fare. Ai nostri governanti chiediamo che si rendano conto che ogni giorno chiudono decine di aziende che, per quello che rappresentano e come sono strutturate, difficilmente riusciranno a riaprire, facendo scomparire completamente dei mestieri, delle manualità e dei pezzi del tessuto economico del Paese. Per questo, per lanciare la nostra denuncia ai nostri governanti, saremo presenti, il 18 febbraio a Roma, alla manifestazione convocata da Rete imprese Italia".
 
 
Casi Giudiziari
Immagine
Il dipendente perde le staffe? Niente licenziamento

La reazione "forse scomposta" ma "comprensibile" del dipendente che ha subito un provvedimento ingiusto non può dar luogo al licenziamento, in quanto non rompe il vincolo fiduciario con l'azienda. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 27053/2013, respingendo il ricorso dell'Agenzia delle entrate contro un proprio dirigente... Leggi tutto...
L'Indiscreto

Ultimi Video

L'Analisi
Immagine
USL Umbria 1. Campagna di vaccinazione 2016/2017

Riceviamo e pubblichiamo la nota USL Umbria 1 sulla campagna di vaccinazione 2016/2017    Sebbene alcuni sintomi pseudo-influenzali abbiano già costretto a letto alcuni umbri, è nel mese di dicembre che il vero virus dell'influenza epidemica stagionale inizierà a colpire la popolazione con un picco previsto, come al solito... Leggi tutto...
L'Intervista
Immagine
Torna il "Mercoledì Rock", ne parliamo con lo Staff Roghers

Ancora pochi giorni e il prossimo 22 ottobre riprenderà il tanto atteso appuntamento con il "Mercoledì Rock" del 100dieci Cafè di Perugia, promosso dallo Staff Roghers. Un evento fisso settimanale che, nelle scorse edizioni, ha registrato un continuo sold out. Ne parliamo con due degli organizzatori, Luca Rovito e... Leggi tutto...

Contatta la Redazione

* Tutti i campi sono obbligatori
1. Nome: *
2. E-mail: *
3. Messaggio: *
 
Seguici su Facebook    Seguici su Twitter    Feed Rss Atom    Seguici su Google +    Guarda i nostri video
Diritto e Rovescio
News Libri
Immagine
50 poesie. La presentazione al Teatro di Figura

Al via sabato 29 ottobre lle ore 18 presso il Teatro di Figura di Perugia la presentazione del libro 50 poesie di Nicola Castellini (Bertoni Editore).... Leggi tutto...

HOME | MAPPA DEL SITO | POLITICA | ECONOMIA | CRONACA | CULTURA E SOCIETA' | SPORT | LIBRI | DIRITTO E ROVESCIO | CASI GIUDIZIARI

LOGIN | WEBMAIL | LA REDAZIONE